Estate

Le tante ascensioni alla Cima Palon sul Monte Bondone

Due ascensioni alla Cima Palon

A picco sulla città di Trento, la Cima Palon può essere salita seguendo diversi percorsi

La Cima Palon è una propaggine del Monte Bondone che affaccia direttamente sulla città di Trento. Coi sui circa 2098 metri di altezza la parete est del Palon domina la città e offre agli amanti del trekking o della corsa in salita diversi itinerari per l’ascensione.

Uno di questi, impegnativo anche se non particolarmente panoramico, parte da Ravina, sul fondovalle. I primi 1100 metri di salita sono incredibilmente verticali e ben di rado offrono la possibilità di tirare il fiato. Fortunatamente si tratta solo di una parte del percorso. Il tratto successivo, da Vaneze fino alla Cima Palon presenta difficoltà minori. Si transita lungo le piste da sci e la vista che si apre sulla valle e sul gruppo del Brenta ripaga della fatica iniziale. Anche la discesa, che avviene lungo la selvaggia Valle delle Gole presenta tratti di estrema difficoltà, che rendono necessaria grande attenzione. Perciò è bene non distrarsi troppo ad ammirare gli spettacolari scorci sulla valle dell’Adige e sulle Tre Cime del Monte Bondone che regala il percorso.

Chi preferisce una salita meno impegnativa, può conquistare Cima Palon partendo dalla località Viote e imboccando il sentiero del Parolet. La pendenza è discreta e il paesaggio alterna tratti di bosco a macchie di pini mughi.

Una volta raggiunta la cima si apre un panorama a 360° che abbraccia il paesaggio tutto intorno, regalando scorci indimenticabili sulla città di Trento e le montagne limitrofe. Il ritorno può avvenire sullo stesso percorso dell’andata, oppure sul versante nord-ovest, lungo le piste da sci o lungo il sentiero dei mughi che scende dal Cornetto di Mugon e vi riporta direttamente al Montana.