Dintorni

Alla scoperta di Trento

Alla scoperta di Trento

Capoluogo della provincia, Trento offre ai turisti un viaggio nel tempo alla scoperta delle sue bellezze

Città di confine situata lungo il corso del fiume Adige, dove la cultura italiana si mescola alle suggestioni del passato asburgico, Trento è il capoluogo della provincia. Pur essendo una piccola città, Trento offre a chi la visita un’incredibile varietà di monumenti, musei e spunti di interesse per una una gita.

Raggiungerla dalla sommità del Monte Bondone è facilissimo. Bastano poche decine di 30 minuti di auto per arrivare in città e godere delle sue bellezze. Ma da quali partire? Come andare alla scoperta di questa città così unica e particolare?

Il nostro consiglio è quello di prendersela comoda e iniziare con una passeggiata nel centro storico. Qui potrete ammirarne le suggestive torri, gli antichi edifici e i palazzi ricchi di storia. Di grande impatto sono le facciate affrescate che si aprono sulla piazza del Duomo, le Mura di Piazza Fiera e l’antica Pieve di Piedicastello.

La grande cattedrale, con la sua mole, domina tutto lo spazio e invita il turista ad approfondire la tradizione di fede della città dell’antico Principato Vescovile. Trento, dopotutto, fu la sede del grande Concilio di cui restano ancora i segni nella Cattedrale e nella Chiesa di Santa Maria Maggiore. Il modo migliore per approfondire il rapporto tra la città e la chiesa cattolica è addentrarsi nelle sale dello splendido Museo Diocesano.

A questo punto si può uscire dal centro storico e farsi attirare entro le mura del Castello del Buonconsiglio. Una meraviglia di altri tempi che, con i suoi giardini e la sovrapposizione di stili di varie epoche, offre uno spettacolo suggestivo e indimenticabile. Le sue straordinarie pitture sulla Loggia del Romanino, il trecentesco Ciclo dei Mesi capolavoro del gotico internazionale e le frequenti mostre temporanee lo rendono un museo a cielo aperto.

Più attuale il celebre MUSE, il museo di scienze naturali che sorge nell’avveniristico quartiere delle Albere progettato da Renzo Piano. Interattivo e innovativo offre un’esperienza di grande impatto piacevole per i grandi e soprattutto per i piccini.